TU SEI QUI: HOME -> DANZATRICI E DANZATORI DEL VENTRE -> NAIMA AKEF

Naima Akif

Nata a Tanta, nel Delta del Nilo, nel 1929, Naima Akif ha iniziato giovanissima la sua carriera: a soli 4 anni, già si esibiva con il Circo Akef, di proprietà della sua stessa famiglia. Nel circo, Naima si è impratichita in tutti i tipi di acrobazia circense, diventando una delle attrazioni fondamentali. La sua famiglia viveva nella zona di Bab el Khalqal Cairo, ma viaggiava di continuo per lavoro.

Quando Naima aveva solo 14 anni, il circo fallì e i suoi genitori divorziarono, ma il nonno della giovane artista aveva molti contatti con il mondo dello spettacolo del Cairo e la sua carriera proseguì nei locali del Cairo, sempre con spettacoli di acrobazie e clown. 

Durante questi spettacoli, Naima ebbe la grande fortuna di capitare nel noto locale di Badia Masabni, ed ebbe un enorme successo come danzatrice e cantante, suscitando la simpatia della direttrice del locale e le invidie delle colleghe, che le assalirono in una rissa e venne licenziata.

Cominciò quindi a lavorare in parecchi locali, e al Kit Kat club venne presentata al regista Abbas Kemal, il cui fratello, anche lui regista, Hussein Fawzy la volle come protagonista di un suo film musicale. Andò in scena così “Al-Eïch wal malh” (pane e sale), con Naima come protagonista femminile e il nipote del grande cantante e compositore Mohammed Abdel Wahab, Saad Abdel Wahab come protagonista maschile. Era il 1949. Il film ebbe un grande successo, e fu il primo di una lunghissima serie: il regista girò con Naima ben 15 film, e divenne anche suo marito.

Da qui, la scalata al successo. Naima divenne una star del cinema.

Filmografia:

- 1949: Al-Eïch wal malh (pane e sale) di Hussein Fawzi

- 1949: Lahalibo di Hussein Fawzi

- 1949: Baladi Wa Khafa di Hussein Fawzi

- 1950: Furigat di Hussein Fawzi

- 1950: Baba Areess di Hussein Fawzi

- 1951: Fataat Al Sirk di Hussein Fawzi

- 1952: Ya Halawaat Al Hubb di Hussein Fawzi 

- 1954: Arbah Banat Wa Zabi di Hussein Fawzi

- 1954: Aziza Hussein di Hussein Fawzi

- 1955: Bahr El Gharam (Un mare d'amore) di Hussein Fawzi

- 1957: Ya tamr Henna (O fiore dell'henné) di Hussein Fawzi (probabilmente la sua migliore interpretazione, di certo quella che l'ha resa più famosa al grande pubblico)

- 1958: Ahibbak Ya Hassan (Ti amo, Hassan) di Hussein Fawzi

- 1957: Inta habibi (Sei il mio amore)

- 1958: Bab el hadid (La porta di ferro, Stazione centrale del Cairo)

- 1960: Kholkhal Habibi (La cavigliera del mio amomre) di Hassan Reda

- 1963: El Hakiba El Sawda (La valigia nera) di Hassan El Seifi

- 1963: Amir El Dahaa (Il principe dello stratagemma) di Henri Barakat

- 1967: El khouroug min el gouana con Farid Al Atrache

- El aris el thani (Il secondo marito) con Nagwa Fouad

Insieme con Samia Gamal e Tahiya Karyoka, Naima Akef è stata una delle grandi stelle della danza orientale.

Il suo stile era molto elegante e fluido, e ben sottolineava la sua grazia naturale, sostenuta dal continuo e regolare lavoro corporeo. Divenne forse la più famosa attrice del cinema egiziano. Fondò uno dei primi gruppi folcloristici professionali nel paese, Ya Lail Ayn.

Nel 1957 ha vinto un premio in un concorso del folclore al Festival della Gioventù di Mosca.

Nel 1964 si ritirò dalle scene per dedicarsi alla famiglia, e al figlio, nato dal suo secondo matrimonio con il contabile Salah Abdel Aleem. Ma la vita familiare per Naima Akef durò poco: morì infatti di cancro a soli 36 anni, nel 1966.

Il Mosaico Danza - Via Pomezia 12 / Via Passeroni 6 Milano - C.F. 97205050152. Sede Legale: Via Correggio 22 Milano.

Per info su corsi lezioni e seminari: TEL. 02.5831.7962 - CELL. 339.2130364

Email: info@ilmosaicodanza.it