TU SEI QUI: HOME -> DANZATRICI E DANZATORI DEL VENTRE -> MO GEDDAWI

Dr. Mo Geddawi

Il Dr. Mo Geddawi è una figura chiave della danza egiziana in Europa e nel mondo. Nato in Egitto, a soli 10 anni comincia a studiare danza, si diploma alla Ballet School del Cairo e studia danza moderna e folkloristica alla scuola di Saida Sutaire al Cairo, di Georgette Jabara (Beirut) e di Fernando Rego (Parigi). L'incontro fondamentale è quello con Mahmoud Reda: Mo Geddawi collabora con il maestro Reda e con Farida Fahmy, fino a diventare co-fondatore della compagnia "Reda Group", e prendere parte alla prima esibizione ufficiale della compagnia, al tearto Ezbekiyah del Cairo, nel 1958, dopo due interi anni di prove per costruire lo spettacolo. Il pubblico ricevette la nuova espressione teatrale della prima compagnia di danza folkloristica egiziana in modo entusiastico. All'epoca, Mo Geddawi aveva soltanto 17 anni, ed era all'inizio della sua carriera di studi in medicina.

Il presidente Nasser era orgoglioso del lavoro della troupe, e ad ogni occasione organizzava spettacoli di fronte a tutte le personalità che andavano a visitare l'Egitto. Mo Geddawi ebbe quindfi la fortuna di farsi le ossa in senso teatrale su palcoscenici di prestigio e di fronte ad un pubblico colto ed in qualche modo esgente. Conobbe le star mitiche della danza orientale, Samia Gamal, Naima Akef e soprattutto Tahiya Karyoka, con la quale costruì una vera amicizia. Andò anhce in Libano a far visita alla grande figura di Badia Masabni, e si innamorò definitivamente della "danza delle dive", di ciò che la danza  orientale è diventata grazie al contributo di queste danzatici cinematografiche, che hanno dato nuovo corso alla storia. 

Con la Reda Troupe, Mo Geddawi ebbe anche l'occasione di partecipare a parecchie produzioni cinematografiche.

Sia come danzatore che come coreografo, Mi Geddawi si è sempre impegnato anche in Egitto, in teatro e televisione, ovunque risiedesse. 

Dopo una laurea in medicina e farmacologia in Egitto, Mo Geddawi si trasferisce in Germania, e consegue il dottorato di ricerca in Medicina Tropicale a Monaco. 

Si trasferisce in Libano, dove insegna medicina Tropicale all'Università Americana di Beirut,con il progetto di recarsi in America, per proseguire gli studi, ma un amico, per caso, lo porta con sé all'Ambasciata Tedesca, dove Mo Geddawi fa comunque domanda di ammissione alla scuola di specializzazione in Medicina Tropicale all'Università di Monaco.

Per potersi pagare gli studi, Mo Geddawi si offre per lavorare in una casa farmaceutica di Berlino. Per dire la verità, il maestro non aveva intenzione di trovare un vero lavoro, ma soltanto di poter mettere insieme il denaro sufficiente per aiutarsi negli studi, ma la compagnia lo vuole assolutamente, e lo paga profumatamente per questo!In questa casa farmaceutica, Mo Geddawi lavorerà per ben 25 anni!

Mo Geddawi viaggiò molto per i suoi studi e dovunque sia giunto ne approfittava per mandare avanti anche la sua danza, studiando con vari maestri internazionali e facendo esperienze di performances e coreografia con danzatori di varie provenienze. Parigi, Beirut, Monaco, Berlino... Mentre era a Beirut insegnava medicina e danza tradizionale folkloristica egiziana all'Università Americana! La sua fama di ottimo insegnante si diffuse nel mondo e Mo Geddawi cominciò a viaggiare in Europa, Australia, Stati Uniti, Giappone, Cina, Korea e, ovviamente, Medio Oriente.Mo Geddawi ha sviluppato un particolare amore per l'insegnamento, cercando in tutti i modi di aiutare gli allievi a sviluppare il proprio potenziale e le proprie competenze.

Mo Geddawi ha completato la sua formazione con studi di arte drammatica, mimo, scenografia, storia della danza, musica e ritmi arabi.

Lavorò moltissimo negli Stati Uniti, a partire dal 1973, a San Francisco, con il suo grande amico Magana Baptiste, Direttore della Royal Academy of Belly Dance. E' stato membro della giuria per il concorso "Mr. and Miss America of Belly Dance" per ben 16 anni, accanto ad Ibrahim Farrah, a New York. Ha insegnato per molti anni a Filadelfia per il famoso periodico americano dedicato alla danza orientale Habiba. 

Nel 1984 Mo Geddawi ha ricevuto dal Ministero della Cultura Egiziana un importante  riconoscimento per il suo contributo allo sviluppo e al miglioramento della danza egiziana.

La carriera scientifica e quella artistica procedono assolutamente di pari passo, tanto che a Berlino Mo Geddawi apre una scuola di danza, e nel 1985 fonda la sua compagnia di danza, la "Hathor Dance Troupe" . Dal 1999 Mo Geddawi ha scelto di lasciare la carriera di medico e proseguire la vita artistica, per poter dedicare più tempo alle sue ricerche e all'insegnamento.

Mo Geddawi è un maestro riconosciuto di danza orientale e folkloristica egiziana, le sue coreografie sono fra le più apprezzate dai danzatori di tutto il mondo e la sua conoscenza approfondita della ritmica araba è rispettata da tutti nel campo.

E' un insegnante molto apprezzato per le sue doti di profondità e meticolosità: anche se ci sono 50 persone in sala, Mo Geddawi ha un occhio e una correzione per ognuna, e gli sta a cuore che ogni allievo possa trarre giovamento dall'esperienza e possa migliorare le proprie capacità. Le sue lezioni sono inoltre sempre accompagnate da un'atmosfera serena e piacevole.

In un'intervista a Catherine Barros per Gilded Serpent (clicca qui per leggere l'intera intervista) Mo Geddawi spiega che ciò che fa di un danzatore un bravo artista sono il talento, la voglia di continuare ad imparare, la passione per vivere la danza, amare la danza, capirla, e per questo goderne, farne parte integrante della propria vita. Per capire meglio la danza occorre conoscere la musica e comprenderne la profonda relazione con i movimenti, imparando a respirare e a modulare l'energia corporea, in profonda consapevolezza di ciò che si fa. Il ruolo dell'insegnante è di aiutare il danzatore a fare questo percorso, mal'apprendimento vero è quello fatto con li cuore, con la passione di capire profondamente ciò che si sta facendo e non soltanto e semplicemente l'azione di danzare. E' ovviamente più facile capire il background della danza egizinaa per chi ci è cresciuto in mezzo, ma anche uno straniero può giungere a livelli ottimi. 

Nella sua metodologia, Mo Geddawi dà importanza al lavoro dei piedi, che supportano il peso e devono essere agili, al respiro, all'uso dell'energia nella danza, a come usare lo spazio e le direzioni e a come dosare gli accenti e i movimenti più significativi.

Solo il 10% dei danzatori prende sul serio il proprio training. Se si vuole soltanto divertirsi ed avere un hobby, è sufficiente dedicarcisi un po', ma se si vuole intraprendere un cammino professionale, occorrerà dedicare alla danza molto tempo, energia e denaro. 

Danzatore, coreografo e insegnante sono tre figure professionali diverse, e tutte e tre vanno coltivate separatamente. Per imparare a coreografare è necessario saper improvvisare, e coordinare l'improvvisazione in una struttura che attragga l'attenzione del pubblico.

"La tecnica della danza orientale è molto semplice e facile! Se puoi camminare, puoi danzare. Molte persone hanno dimenticato come camminare naturalmente" Mo Geddawi

I suoi siti sono: 

http://www.drmogeddawi.com/ 

http://www.hathordance.com

 

Il Mosaico Danza - Via Pomezia 12 / Via Passeroni 6 Milano - C.F. 97205050152. Sede Legale: Via Correggio 22 Milano.

Per info su corsi lezioni e seminari: TEL. 02.5831.7962 - CELL. 339.2130364

Email: info@ilmosaicodanza.it