TU SEI QUI: HOME -> DANZATRICI E DANZATORI DEL VENTRE -> FIFI ABDOU

Fifi Abdou

Atiyat Abdul Fattah Ibrahim, in arte Fifi Abdou, nasce nel 1953, in una famiglia numerosa, alle porte del Cairo.

Da bambina guardava i film con Tahiya Karyoka, Naima Akef e Samia Gamal, imitandone i movimenti, e decise fin da piccola di voler diventare una ballerina, e infatti a soli 12 anni Fifi entrò in una compagnia di danza folkloristica, insieme con una vicina. La famiglia non poté far nulla per contrastarla. A 13 anni era già danzatrice solista, sembrava molto più adulta e aveva l'aspetto di una modella. Cominciò ad esibirsi in matrimoni e negli alberghi a cinque stelle. Non ebbe mai un insegnante, e anzi, si vanta che ogni movimento le venisse spontaneo. Ancora oggi dice che la danza è l'unica cosa che abbia veramente amato, e che le ha dato tutto. In effetti sul palco risulta raggiante, completamente a proprio agio, ed emana una energia incredibile.

Al principio degli anni '70 cominciò ad attirare su di sé l'attenzione del pubblico, esibendosi come figura di punta al nightclub cairota Arizona. Da questo trampolino di lancio, Fifi spiccò il volo artistico.

Fifi ha fatto molto scalpore, e ci sono stuoli di ammiratori che la adorano e orde di detrattori che la detestano. Fifi è stata coinvolta in una quantità enorme di scandali e la stampa rosa ne parla in continuazione, ma probabilmente questo è voluto! Il suo cachet di danzatrice era elevatissimo, e si esibiva non solo come danzatrice ma giungeva a cantare improvvisando giochi di parole e atti circensi. Come personaggio pubblico, Fifi è sempre circondata dalle sue guardie del corpo. E' sicuramente molto brava a curare la propria immagine pubblica, e con i suoi 6 manager ha costruito un impero artistico. La sua bellezza naturale era già notevole, e Fifi ha dato una grossa mano alla natura on la chirurgia estetica.

Molti moralisti la criticarono dicendo che i suoi modi di fare sulla scena erano contrari ai dettami dell'Islam, tantoche nel 1993 venne condannata a tre mesi di carcere per aver fatto movimenti immorali, e nel 1999, le autorità religiose emisero un editto contro di lei, che le impedisse di compiere il riutale pelegrinaggio islamico alla Mecca...

In epoca più recente, Fifi Abdou è diventata attrice di serial televisivi.

Ha al suo attivo ben 5 matrimoni, il primo dei quali a soli 14 anni, ha due figlie naturali e una adottiva, che era stata adottata da Tahia Karioka, ma Tahiya morì e Fifi decise di prendersi cura della bambina. Fifi è molto ricca e d è nota per l'aiuto economico che sempre offre ai poveri del Cairo. 

E' diventata, negli anni '90, attrice di cinema, televisione e teatro, incrementando così ancor di più la sua fama. Le sue scelte artistiche anche in questo campo sono state molto discusse: Fifi ha spesso interpretato personaggi provocatori, suscitando critiche, e poté evitarsi grosse grane con la polizia morale soltanto in virtù della sua fama.
Fifi ha una personalità fortissima, ed una spiccata intelligenza, sul palco e fuori dal palco, e riesce sempre ad ottenere ciò che vuole.
 
Fifi come danzatrice è una vera intrattenitrice. Non si atteggia a sexy (nonostante la sua reputazione di mangiatrice di uomini), ma piuttosto è giocosa e ammiccante. La sua danza interpreta la musica in modo improvvisato, più che ricercare perfette combinazioni di movimenti. Delle sue incredibili capacità di danzatrice nessuno ha il minimo dubbio. Alcuni la criticarono dicendo che il suo repertorio di movimenti è limitato, ma la qualità di ogni suo gesto è precisa ed intensa insieme, e molto espressiva: la semplicità dei movimenti non è per lei un limite, e anzi, negli ultimi anni di carriera, Fifi camminava sul palco, da vera intrattenitrice, sorridendo e colloquiando, con i gesti ma addirittura anche con le parole, con il pubblico, per mantenerne l'attenzione continua, e danzando a tratti, senza seguire pedissequamente ogni suono. Per lei è fondamentale che ogni spettatore si diverta. Tecnicamente è in grado di muovere i fianchi con precisione assoluta e i suoi movimenti sono forti e potenti oltre che molto definiti.
Lavorava con gruppi musicali di almeno 20 elementi, e la sua organizzazione era tale che nel gruppo che la seguiva c'era addirittura l'addetto a porgerle un panno per detergere il sudore durante lo spettacolo. 

Danzatrice degli eccessi, si dice che possedesse 5000 costumi e che il più caro costasse 40.000 dollari. Danza a volte con le scarpe col tacco e alrte volte a piedi nudi, e non sembra avere preferenze.

Smise di danzare nel 2004, ed era allora considerata la migliore del trio Fifi- Dina- Lucy

Il Mosaico Danza - Via Pomezia 12 / Via Passeroni 6 Milano - C.F. 97205050152. Sede Legale: Via Correggio 22 Milano.

Per info su corsi lezioni e seminari: TEL. 02.5831.7962 - CELL. 339.2130364

Email: info@ilmosaicodanza.it